Con la presentazione del nuovo iPhone 4S la curiosità e l’interesse per i comandi vocali si sono risvegliati in tutto il web. Infatti, insieme alle novità hardware e al rinnovamento del sistema operativo, il nuovo melafonino promette miracoli con il nuovo software per la gestione del dispositivo tramite la voce: SIRI.

E’ ancora presto per parlare di rivoluzione forse, ma i pochi video che si trovano in rete lasciano a bocca aperta. Comunque è meglio aspettare le recensioni di addetti ai lavori affidabili e “super partes” per tirare le somme. Sta di fatto che i comandi vocali non sono una novità in ambito mobile. Da anni ormai sono presenti sui nostri smartphone e generalmente bistrattati. Perchè? Vari motivi. A partire dal fatto che il riconoscimento delle parole, nella maggior parte dei casi, era fallimentare. Poi perchè serviva comunque l’interazione con il telefono. Dovendo distrarsi per avviare il comando, l’utilità della guida vocale veniva meno.

Da qualche mese è presente nei vari market/store un app di nome Vlingo. E’ disponibile per Android, Windows Mobile, iPhone, Blackberry e Symbian. Tuttavia è gratis solamente per i primi due, negli altri casi il prezzo varia tra i 6 e i 9$. L’applicazione è scaricabile dal sito ufficiale: vlingo.com. Mosso anche io dalla curiosità per la rinascita dei comandi vocali, e dalle prodezze di SIRI, l’ho provato e devo dire che è veramente sorprendente! Da qui in poi parlerò della versione per Android, avendo quella a disposizione.

Vlingo: l’applicazione e le funzionalità

Interfaccia di base
Interfaccia di base

Installazione e avvio
L’installazione è molto breve, l’app pesa solo pochi mb ed è subito funzionante. Non ha bisogno di configurazioni approfondite, comunque vi si può accedere premendo il tasto menù del telefono. Al primo avvio sarete accolti da un tutorial di alcune pagine, ma abbastanza breve. Una volta terminato avrete subito accesso al programma vero e proprio.

Funzioni
Nella homepage ci sono molti esempi di ciò che può fare. Basta scorrere la pagina verso il basso per leggerne alcuni e metterli subito in pratica. Oltre ai più comuni e scontati, come quello per chiamare una persona o l’invio di un mesaggio, ce ne sono alcuni molto divertenti e utili, quali quello per aggiornare lo stato di twitter/facebook e quello per richiedere una indicazione al navigatore di Google. Tra le altre cose si possono anche aprire le applicazioni che abbiamo installato. In alto si trovano due icone, una con la forma di un altoparlante e l’altra con quella di un volante. La prima permette di abilitare e disabilitare il SafeReader; cioè, il servizio che all’arrivo di un sms/email legge il testo per noi. La seconda permette di passare alla modalità automobile, che funziona senza richiedere interazioni tattili con il telefono. Il programma rimane costantemente in ascolto. Per risvegliare il telefono dallo standby basta pronunciare “Ciao Vlingo!” e sarà pronto a ricevere ordini. Utile è divertente.

Ho notato che, per qualche strano motivo, in modalità automobile la sensibilità dell’interprete è più bassa. Dettare una mail, o più in generale un testo, non è sempre lineare, qualche errore capita. Ovviamente utilizzando un auricolare bluetooth si può interagire con l’interfaccia standard e non ci sono problemi. Sempre nella modalità automobile, scorrendo alla pagina di sinistra si ha accesso alle impostazioni. Sono scarne, ma non si sente la necessità di altre voci, lascio che le esploriate per conto vostro. L’app va alla grande anche senza cambiare i parametri.

Lati negativi

La maggiore difficoltà per questo (e tutti i software di questo tipo) sono le interferenze di rumori esterni. Se siete seduti in macchina, nel traffico, e il passeggero accanto a voi parla, oppure la radio è accesa, è difficile che Vlingo riesca a discernere i vostri comandi dal resto dell’inquinamento acustico. Serve un po’ di isolamento perchè tutto funzioni per bene. E ciò potrebbe essere un problema nelle nostre belle e chiassose città italiane… Io comunque consiglio di provarlo, soprattutto a chi può averlo gratuitamente. Con un auricolare di buona fattura non dovrebbero esserci problemi.

 

Modalità automobile
Modalità automobile

Link al download: Vlingo

Comments

  1. salve ho letto l’articolo riguardante vlingo e sono alla ricerca disperata di una risorsa da cui scaricare questa app.articolo cita il sito ufficiale del programma dovrebbe essere possibile scaricarlo, ma ahimé sito rimanda alla Play Store e qui mi viene detto che programma non si trova. francamente mi sento come in un labirinto del quale non riesco uscire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *