Molto spesso mi capita di leggere in rete richieste di consigli sulle migliori app per vedere film e telefilm su dispositivi Android. Oggi vi lascio la recensione di tre software gratuiti per colmare una lacuna del SO, l’impossibilità di riprodurre DivX (N.B. Alcuni telefoni permettono di riprodurre tali video, questioni di scelte della casa produttrice). Fortunatamente il market ha sempre una risposta per le nostre esigenze.

Prima di iniziare l’analisi dei software vi lascio il mio consiglio… Nonostante questi riproduttori nel tempo abbiano fatto passi da gigante, e ormai siano affidabili al 90%, non è sempre così scontato che riusciate a vedere ciò che desiderate. Secondo il mio parere conviene convertire i vostri video in un formato nativamente supportato dal telefono. Ovviamente compatibilmente con il tempo a disposizione, ricodificare un file di questo tipo richiede un po’ di pazienza. Io suggerisco di trasformare tutto in mp4, tramite codec video h264. Prossimamente ci sarà un articolo su come fare.

I tre players che stiamo per analizzare sono: RockPlayer Lite, MoboPlayer e MX Video Player

RockPlayer Lite:

RockPlayer Lite

E’ stato il primo player che ho provato sul mio telefono, è presente sul market ormai da molto tempo, anni. Ha dalla sua un buon rodaggio quindi. Le impostazioni non sono poi molte.
Una volta installato, possiamo scegliere quali informazioni visualizzare sul display mentre abbiamo un video in riproduzione: percentuale della batteria, sottotitoli (di cui si può cambiare dimensione del carattere e colore) e FPS. In aggiunta le impostazioni permettono di poter indicare una cartella predefinita per la ricerca di nuovi file multimediali e il tipo di decodifica da utilizzare: software o hardware. Io consiglio di usare quella hardware, la riproduzione è più fluida.

Diciamo che questo player si comporta abbastanza bene, non ho mai avuto particolari problemi di compatibilità. E’ immediato, non ci sono codec aggiuntivi da scaricare e fa il suo sporco lavoro. La sua interfaccia è spartana ma funzionale. E’ sovvenzionato da banner pubblicitari nei menù delle impostazioni, accettabili. La versione a pagamento non è presente sul market, ma si può ottenere contattando gli sviluppatori tramite il sito. Io consiglio di tenere la lite, va benissimo così.

Download: RockPlayer Lite

 

MoboPlayer:

MoboPlayer

Si è imposto sul market da meno tempo, ma è diventato uno dei più apprezzati player a disposizione. In linea generale offre le stesse funzionalità di RockPlayer, con qualche piccola aggiunta.
In prima battuta la grafica. E’ un po’ più smaliziato. A qualcuno potrebbe non piacere, ma è una questione di gusti. Non fatevi spaventare dalla prima schermata completamente in cinese, si presenta solamente al primo avvio, basta premere il tasto in basso a destra per accedere al vero e proprio programma tradotto in inglese. In questa prima sezione, tappando sui 3 punti, si accede al menù delle impostazioni. Carina la possibiltà di cambiare colore allo sfondo della pagina iniziale. Nei settaggi troverete le stesse possibilità di RockPlayer, con in più le gesture. Configurandole sarà possibile spostarsi all’interno del proprio video tramite “simboli” disegnati sul display. Non l’ho mai trovata una caratteristica vitale per un’app, ma potrebbe far comodo. Carina la funzione che permette di salvare il volume e la luminosità.

Per ciò che riguarda le funzionalità, direi che è pari al precedente. Interessante la possibilità di cambiare aspect ratio tramite un tasto dell’interfaccia di riproduzione. Purtroppo non sempre si ottengono buoni risultati, ma basta poco per tornare indietro.

Download: MoboPlayer

 

MX Video Player:

MX Video Player

Molto simile a RockPlayer, offre le stesse impostazioni, questo si distigue perchè è stato ottimizzato per i nuovi telefoni dual core. Io purtroppo, avendo il solito, vetusto, Acer Liquid vi posso dare un’opinione sommaria del programma. Mi piace l’interfaccia. E’ molto pulita, minimalista e comunque accattivante. La riproduzione video è buona, fluida e rapida. Non mi è capitato di avvertire rallentamenti o problemi grafici. Cosa che non è successa neanche con gli altri. Supporta la formattazione del testo nei sottotitoli, caratteristica non comune.

Credo che la scelta dipenda principalmente dal proprio gusto e dalle prime impressioni. A me piace quest’ultimo player, considerando che potrebbe avere un certo appeal tra chi ha uno smartphone di ultimissima generazione consiglio di iniziare con questo le vostre prove.

Download: MX Video Player

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *