Da qualche settimana Facebook Messenger è uscito ufficialmente anche Italia. Si tratta del servizio di messaggistica del più grande social network del momento. Il programma si pone in diretta concorrenza con tutte le app di Istant Messaging presenti sul mercato ormai da tempo: Whatsapp, gtalk, ChatON, eBuddy XMS… etc. etc.

Le novità

Come tutti i rivali è dotato di notifiche push e possibilità di inviare foto e indicazioni sulla propria posizione, nonché di chat di gruppo. Al contrario di alcuni di loro, invece, non permette di fare videochiamate. Secondo alcune voci di corridoio la videochat dovrebbe essere in arrivo. La vera forza del servizio ovviamente è l’utenza, rappresentata da tutti i 750 milioni di iscritti a Facebook.
Tutti quelli che hanno un account e un telefono compatibile (Android, iOS o Blackberry) possono installarlo e iniziare a conversare in mobilità con gli amici presenti nelle proprie liste e nei contatti. In molti paesi, oltretutto, è possibile anche inviare sms sfruttando l’opportunità offerta dal sito, in alternativa ai messaggi privati. In Italia dovrebbe essere permesso solamente ai clienti TIM, Vodafone o Wind. Io ho testato, ma non è arrivato neanche uno degli sms che ho provato a spedire, può darsi ci sia stato qualche problema oppure abbia esplorato troppo sommariamente le impostazioni.

Le funzioni dell’applicazione

Dopo aver fatto il solito login ci troveremo direttamente di fronte alla pagina delle conversazioni. Saranno presenti sia quelle intrattenute su Messenger che quelle presenti su Facebook.
Per creare un nuovo messaggio basta premere l’icona in alto a destra, con un fumetto e una penna. Si entrerà nella lista contatti, ma non ci saranno tutti, solamente quelli con cui avete più interazioni e quelli online sulla chat del sito.
Per selezionarne altri basta usare la casella di ricerca in cima alla pagina. Per ciò che riguarda la parte di messaggistica in realtà è tutto qui. E’ scarna, ma piuttosto funzionale.
Entrando nelle impostazioni si può avere il controllo di altri aspetti dell’app: gli avvisi, i suoni, la vibrazione, la suoneria e il servizio di localizzazione. Sono veramente semplici lascio a voi la briga di esplorarle. Una delle funzioni più interessanti riguarda la scelta di ricevere avvisi per le singole conversazioni.
Entrando in una chat, in alto, possiamo notare un’icona a forma di ingranaggio. Selezionandola si può decidere se attivare le notifiche per quella singola conversazione, disattivarle temporaneamente o definitivamente. Trovo che sia una cosa molto comoda.

 

Considerazioni finali

Insomma, questo Facebook Messenger ha delle enormi potenzialità e potrebbe surclassare tutta la concorrenza. E’ arrivato un po’ tardi forse, quindi difficilmente riuscirà ad affermarsi come metodo di comunicazione esclusivo. Tuttavia è già molto utilizzato.
Va detto che ci sono anche ombre da evidenziare. Il problema vero e più scocciante sono le notifiche push. Purtroppo spesso capita che l’app perda qualche colpo e si ricevano gli avvisi a distanza di parecchio tempo da quando sono stati ricevuti i messaggi. Il sospetto è che non sia un problema del programma, ma del sito di origine. Non so a voi, ma a me capita spesso che anche su facebook le notifiche siano quasi randomiche…

Download Facebook Messenger: Android, App Store,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *