Dopo aver conquistato il pubblico della mela morsicata, Instagram, approda anche su Android. Si tratta di un’app multifunzione che permette l’elaborazione, tramite divertenti effetti di vario genere, e la condivisione delle proprie foto. Quest’ultima operazione avviene tramite il social network omonimo, fruibile da smartphone e creato appositamente per riunire gli utilizzatori dell’applicazione, e si proietta poi anche sui più famosi Facebook, Twitter, Tumblr, Foursquare. Sicuramente avete sentito parlare di questo programma, proprio qualche giorno fa è stato diffuso il numero dei download tramite iTunes: 27 milioni. Ci si aspetta che anche per Android il successo sia stratosferico.

Con instagram posti i tuoi scatti sulla bacheca

Instagram mette a disposizione dei propri utenti una bacheca in cui postare i propri scatti, che possono essere visualizzati e votati dagli amici e da chi sceglierà di seguirci (un po’ come twitter), ma è anche possibile bloccare le persone indesiderate o rendere il profilo privato. Dal punto di vista fotografico, gli effetti e le opzioni a disposizione qualificano l’aspirazione artistica del progetto, sono ben fatti e con pochi tap è possibile dare ad una foto davvero un nuovo senso. Non sto a descriverli uno alla volta perchè sono parecchi e difficili da spiegare, senza contare i nomi bizzarri che hanno scelto per differenziarli…

Le funzioni della versione Android sono identiche a quelle dell’app per iOS, mi è sembrato di notare che manchino un paio di filtri, tra tutti il tilt shift e il blur, ma sicuramente saranno aggiunti a breve dal team. Al primo avvio viene richiesto di creare un account o di accedere qualora non se ne possegga uno, infatti senza non è possibile utilizzare instagram. Tuttavia non mi pare sia necessario essere costantemente connessi per modificare le foto, vengono salvate anche in locale, sulla scheda SD. E’ interessante la possibilità di modificare scatti già presenti in galleria e non solo quelli nuovi (difetto che hanno alcune app concorrenti). L’interfaccia è gradevole e semplice, anche se si nota quanto sia un porting della versione dedicata ai dispositivi Apple, mancano tutte le impostazioni raggiungibili tramite il tasto dedicato sugli smartphone del robottino, vi si accede solamente tramite pulsante software.

Instagram è completamente gratuita, così come tutti i suoi filtri e le cornici. E’ un po’ pesante, circa 17 mb, perciò facciano due conti quelli con memoria limitata, e funziona solamente su dispositivi con versione del SO 2.2 (Froyo) o superiore che supportino OpenGL ES 2.

Screenshots
Screenshots

Conclusioni:

Sto provando instagram da ieri, giorno in cui è stata immessa sul mercato, dal mio Galaxy S. Prima non l’avevo mai utilizzata, anche perchè uso molto poco l’iPod per fare foto e video. Devo dire che è carina, ma mi aspettavo qualcosa in più, soprattutto data l’aspettativa creata dagli utenti Apple. Gli effetti sono belli, ma la forzata compontente social non mi entusiasma più di tanto. Capisco che in questo momento di condivisione sfrenata sia una via obbligata, ma avrei preferito la possibilità di scelta.
Altra perplessità è stata sollevata dagli scatti. Siamo obbligati a ridimensionare le foto in formato quadrato e a risoluzione piuttosto bassa: max 960×960 (almeno sul mio telefono). Non che sia strettamente necessario avere foto enormi sul telefono, ma, anche in questo caso, avrei preferito poter decidere. Va anche detto che questo formato inusuale abbinato a delle belle cornici non mi dispiace, quindi ne faccio solo una questione di libertà d’azione. La verità è che prima che Instagram arrivasse sui nostri telefoni (Android) avevamo alternative più (che) valide.

 

Alternative a instagram:

Per chi è interessato a testare anche altro consiglio, tra tutte: Camera360, Pixlr-o-matic e Vignette. Appartengono alla stessa categoria di app, con tantissimi effetti e cornici, la possibilità di editare foto alla risoluzione nativa, ma non hanno un lato social e per la condivisione si appoggiano agli strumenti standard del sistema operativo, che io ho sempre ritenuto perfettamente soddisfacenti.

P.S. Ho inserito screensohts della sola versione Android, ma l’interfaccia è pressoché identica sui iOS.

Download Instagram su GooglePlay

Download Instagram su itunes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *