Come al solito, cerco di proporre applicazioni che possano essere alternative, o complementari, a quelle offerte di default sui nostri smartphone Android. Oggi è il turno di K9, a mio avviso il client email più completo sul market. Cosa offre in più rispetto agli altri? Beh, intanto un’ampia personalizzazione.

Quasi ogni aspetto dell’app può essere modificata a piacimento, dall’interfaccia alla connessione. Poi una completa visualizzazione dei messaggi, con tanto di pinch to zoom. Supporta tantissimi provider, e account multipli, con configurazione automatica. In caso di problemi si può passare a quella manuale e inserire i parametri per conto proprio.
Gestisce molto bene l’IMAP e le cartelle su server, anche l’eliminazione dei singoli messaggi di posta, tutto ovviamente in push. Le notifiche sono personalizzabili e si possono stabilire fasce orarie in cui inserire la modalità silenziosa per non disturbare.
Offre comodi strumenti per navigare nelle cartelle: i pulsanti per passare rapidamente al messaggio successivo, o precedente, e le onnipresenti gestures (che offrono la stessa funzionalità, un po’ ridondanti forse). Diciamo che di base forse è un po’ carente sul lato grafico. E’ minimalista e piuttosto spartano, ma con qualche piccola modifica si può sistemare un po’.

Personalizzare K9

Principalmente credo siano tre gli aspetti su cui lavorare: il tema, i caratteri e le anteprime.
Il tema scuro rende decisamente più elegante il software, ma capisco che possa essere soggettivo, soprattutto in relazione al telefono che si ha. Io attualmente posseggo un Samsung Galaxy S i9003 (ebbene sì, ho sostituito l’indimenticabile Liquid) ed effettivamente il nero è predominante nella versione software di questo smartphone, per chi ha un htc probabilmente è preferibile impostare tutto sul bianco.
Per quanto riguarda le anteprime, io mi sono trovato un po’ spiazzato al primo avvio. Fondamentalmente c’è una la lista delle mail, con oggetto, mittente, orario e niente più. Ho sempre trovato molto comodo poter leggere almeno le prime righe di una missiva, perciò ho provveduto a colmare la lacuna. E’ semplice, basta entrare in “Altro” –> “Impostazioni” –> “Impostazioni Generali” –> “Preferenze di visualizzazione” e scorrere il menù fino ad elenchi messaggi. Da lì si possono cambiare le impostazioni di anteprima.
Oltre a questo io ho anche modificato leggermente la grandezza dei caratteri, li ho ingranditi un po’. Sono consigli banali, basati sulla mia esperienza, ma la malleabilità del software permette di forgiare l’interfaccia come più ci piace.
Bisogna fare solo l’abitudine ai menù, perchè sono un po’ caotici. Premuto il tasto menù, bisogna tappare su “Altro” e da lì si ha accesso alle impostazioni. Un popup le divide in tre categorie: “Impostazioni cartella”, “Impostazioni account”, “Impostazioni generali”.

  • Con il primo possiamo definire i parametri base della cartella in cui ci troviamo: in quale gruppo mostrarla, quale classe di visualizzazione e sincronizzazione attribuirle (di default la prima classe permette la sincronizzazione in push) e se visualizzarla nella “Posta unificata”.
  • Il secondo ci consente l’acesso alle informazioni dell’account configurato e visualizzato al momento dell’apertura del menù. Dalla schermata successiva si arriva a vari, ulteriori menù per: definire il nome dell’account, definire alcuni parametri di visualizzazione (p.es. colori), stabilire i tempi e cartelle per la sincronizzazione, firme, memorizzazione, notifiche  e crittografia.
  • L’ultimo ci fa permette di accedere ad ulteriori parametri di ottimizzazione (p.es. la grandezza dei caratteri), le fasce orarie, la sincronizzazione in background e altre piccole cose.

Se devo trovare un difetto a questa app è proprio la dispersività. Anche se le ho descritte solamente a grandi linee, potete notare come alcune impostazioni siano frammentate in più voci, invece di essere raccolte in un’unica pagina (p.es. preferenze di visualizzazione). Una volta familiarizzato con questo strambo sistema di controllo però si ha tra le mani uno strumento di comunicazione completo, molto potente e modificabile a piacimento. Lo consiglio vivamente a chi si sente un po’ stretto nella staticità dell’app standard di Gmail, a chi usa anche altri account e vuole raccogliere tutte le comunicazioni di posta elettronica in una sola applicazione.

Donwload: K9 mail

Screenshots
Screenshots

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *