E’ ormai iniziato il tanto atteso WWDC di San Francisco, evento annuale dedicato al mondo Apple, ed è stato presentato il tanto atteso iOS 5, il nuovo sistema operativo mobile dell’azienda di Cupertino. Scott Forstall ha iniziato innanzitutto parlando dei numeri relativi al sistema operativo di Casa Apple:

  • 25 milioni di iPad venduti negli ultimi 14 mesi
  • 14 miliardi di App scaricate dall’ App Store
  • 130 milioni di libri venduti su iBookstore
  • 44% del mercato

Ma analizziamo alcune delle novità del nuovo iOS 5.

  • Newsstand: Si tratta di una nuova feature, che sarà presente nella schermata della Home, e che consentirà di scaricare in modo automatico tutte le pubblicazioni on line alle quali siamo registrati, per poi leggerle quando siamo offline.
  • Notifiche Push: sarà introdotto il nuovo Notification Center, che risolve il problema dei pop-up per quanto riguarda le notifiche push. Il Notification Center riunisce tutte le notifiche e consente di accedere attraverso uno “strisciamento” dall’alto verso il basso del display, mostrando quello che si vede nella precedente pagina. Se siamo impegnati in una qualsiasi applicazione, comparirà un’animazione che però scomparirà dopo breve tempo, riducendo al minimo il disturbo.
  • Safari: Innanzitutto troviamo il pulsante “Safari Reader”, che ci consentirà di leggere esclusivamente il contenuto di una pagina web, solo il contenuto, e che sarà possibile inviare tramite mail. Successivamente è stata presentata la Reading List, mediante la quale, attraverso un qualsiasi devices iOS, possiamo leggere il contenuto anche successivamente.
  • Twitter: Come già anticipato attraverso varie indiscrezioni provenienti dalla Rete, Twitter è ora integrato in iOS, e quindi si avrà la possibilità di inviare messaggi da tantissime applicazioni, ad esempio direttamente dalla fotocamera. E’ possibile anche utilizzare in Twitter ad esempio pagine di Safari ed inoltre si potrà usare Twitter per l’update automatico dei contatti.

Queste sono sono alcune delle prime anticipazioni provenienti direttamente dalla WWDC di San Francisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *