Presentati all’apertura del BlackBerry World, l’evento che si sta svolgendo in Florida, e precisamente ad Orlando, le prime due grandi novità per Research In Motion, sono due nuovi smartphone della serie Bold: i modelli 9900 e 9930, i primi a supportare il nuovo sistema operativo denominato BlackBerry OS 7. I due dispositivi  innanzitutto si caratterizzano per un sistema di controllo misto: il design è il tradizionale, ma ad una tastiera QWERTY è stata abbinata una touch screen. Innanzitutto si nota che  lo spessore dello smartphone è stato ridotto a 10,5 millimetri,  mentre la cornice in acciaio attribuisce solidità alla struttura del terminale, e ne dà un’immagine di grande compattezza e resistenza.

BlackBerry Bold 9900

Hardware:
Per quanto riguarda i materiali con i quali è stato assemblato, anche in questo caso la Research In Motion è stata molto attenta, utilizzando materiali molto pregiati, con una combinazione di vetro e plastica. Come già anticipato in precedenza, i Bold 9900 e 9930 utilizzano o la tastiera QWERTY  o in alternativa si può utilizzare il touch screen da 2.8 pollici, con risoluzione di 640×480 pixel, denominato Liquid Graphics.

Il sistema operativo è supportato da un processore da 1.2 GHz, con 768 MB di RAM e 8 GB di flash che si può espandere  con microSD. Per la connettività è dotato di Wi-Fi, Bluetooth, UMTS e Hspa, a cui bisogna aggiungere una fotocamera da 5 mega pixel che dà la possibiltà di registrare in HD.

Il sistema operativo:
Il nuovo sistema operativo, il BlackBerry OS 7, dovrebbe essere caratterizzato da una maggiore velocità, una migliore navigazione sul web ed una vasta scelta di comandi vocali. Tra le altre modifiche intervenute al sistema operativo, oltre ad un’interfaccia grafica leggermente rinnovata, bisogna evidenziare innanzitutto il supporto alla tecnologia NFC (Near Field Communication), sistema utile per eseguire pagamenti, ed il 9900 e 9930 sono i primi ad essere compatibili a tale sistema. In generale OS 7 è una versione rinnovata e migliorata di OS 6, ma il problema che ora si pone è come gestire le tre versioni del sistema operativo: la 5 per i vecchi modelli, la 6 per molti smartphone del 2010 ed ora la 7. Staremo a vedere, in attesa che il nuovo smartphone farà il suo ingresso sul mercato mondiale, non prima comunque della prossima estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *