prodigio nespresso
caffè e smartphone

Per iniziare la serie di articoli superflui e inutili , parliamo della tecnologia al servizio dell’uomo e in particolare della macchina per il caffè che fa il caffè con lo smartphone.

Stiamo andando verso una profonda digitaliazzazione e automazione, tutto in futuro sarà controllabile con la sola pressione delle dita. Ne è la domistrazione la domotica cioè lo studio delle tecnologie orientate al miglioramento della vita nella casa o in generale in ambienti antropizzati. In giappone , nazione con alto sviluppo tecnologico, anche la toilette (“cesso” per in chi non fosse addentro nel settore) sono guidati da programmi con ampie funzionalità, dalle più classiche e tradizionali , e non specifichiami quali, a quelle più impensabili e si potrebbe persino cucinare un uovo. Sicuramente molto presto si avrà un analisi in tempo reale delle deiezioni mettendoci in allarme se qualche valore fosse fuori posto. Per restare in tema di giappone e sviluppo tecnologico abbiamo parlato di smartphone ricaricabile con liquido e molto presto chissà quali altri aiuti ci saranno.

Domotica, smartphone e caffè

Dopo questa ampia introuzione parleremo di un altro aspetto tanto superfluo quanto interessante, l’espresso fatto con lo smartphone. Forse niente di rivoluzionario, c’erano già delle caffettiere programmabili ma ora si è fatto un passo in più , sono programmabili a distanza grazie ad un dispositivo Bluetooth o Wifi.

caffe smartphone

Si è fuori casa e si sta per rientrare non c’è niente di più comodo che avviare la macchinetta per il caffè a distanza con una semplice app. Questa procedura si può avviare soltanto grazie all’utilizzo delle capsule perchè , è facilmente intuibile, non si caricherà da sola e non macinerà i chicchi.

Per chi fosse un minimo attento all’ambiente sa che le capsule sono di alluminio o plastica. I produttori devono garantire la qualità e freschezza del prodotto e l’utilizzo di materiali poco eco-compatibili è fin ora l’unica soluzione affinchè la polvere di caffè mantenga il gusto. Al livello casalingo diventa quasi ininfluente e la maggior parte delle persone butta tutto nell’indifferenziata , danneggiando inconsapevolmente l’ambiente e indirettamente se stessi. Il problema non è da sottovalutare e di proporzioni tali che la città di Amburgo ha deciso di bandire di questo tipo di capsule su tutto il territorio. Si vedono enormi progressi in questo senso e già si trovano sul mercato delle capsule compostabili, potranno essere buttate interamente nell’umido dopo l’utilizzo.

caffè capsule compostabiliCaffè nespresso con lo smartphone: Prodigio

Forse per una trovata meramente di marketing anche nespresso si adegua e lancia sul mercato Prodigio.

nespresso prodigioIl costo si aggira sui 200 euro, mediamente 100 in più rispetto alle macchinette tradizionali ma grazie all’utilizzo si una app si ha un completo controllo a distanza.

app prodigioSi possono controllare tutti i parametri e programmare la tipologia e il tipo di caffè da preparare. Se in futuro qualche simpaticone dirà che il suo smartphone fa il caffè, ci sarà da credergli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *