Quella che vi presentiamo è un’applicazione che in soli 3 giorni è stato oggetto di oltre 3 milioni di download. Innanzitutto si chiam Viber (cliccate sopra per aprire il link in un’altra finestra), ed è un’applicazione che consente di chiamare via internet gratuitamente ed inviare sms gratis da un iPhone ad un altro iPhone, in pratica una funzione molto simile a quella offerta da Skype.

Bisogna evidenziare che stiamo parlando di un’applicazione funzionante solo su iOS, quindi solo su iPhone, ma proprio da un paio di settimane è stata rilasciata una versione preliminare per i sistemi operativi Android, e quindi anche per il “Googlefonino:  in quest’ultimo caso è stato previsto inizialmente il rilascio dell’applicazione solo ai primi 500 utenti che si sono registrati e, da indiscrezioni sembra anche che supporti delle migliorie rispetto a quella offerte per il melafonino, come ad esempio la video chiamata a schermo intero.

Come in precedenza accennato,Viber consente anche di inviare via internet gratuitamente SMS. Per quanto riguarda infine la procedura, su Viber non occorre creare un account, a differenza di Skype, poichè l’applicazione si connette in modo diretto al numero di telefonino della SIM.

Il video seguente spiega passo passo come al meglio utilizzare l’applicazione, molto semplice ed ottima in quanto consente di non sborsare nemmeno un centesimo.

Ovviamente è da evidenziare che funziona solo su dispositivi che supportano 3G e Wi-Fi, e se finora l’unico limite era quello di non poter essere usata su telefonini con sistema operativo Android, ormai non manca molto affinchè  sistemi operativi diversi da iOS  la possano anch’essi utilizzare.

Che dire, se non lo avete ancora fatto, non resta che scaricare questa applicazione, soprattutto perchè l’installazione è molto semplice ed il fatto di poter chiamare gratis è sempre visto in modo positivo dagli utenti.

In attesa di conferme da Casa Android per l’utilizzo di Viber anche con sistema operativo di Google, per ora sfruttiamone le potenzialità con l’iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *