Proprio ieri mi è capitato di provare, ed apprezzare molto, una nuova applicazione che racchiude in sè tutti gli strumenti più utili per la gestione del nostro smartphone. Si chiama Zdbox ed è sviluppato da uno dei cervelloni di XDA, questo già è garanzia di qualità. Il download è gratuito e non è neanche presente la pubblicità. Sul forum di XDA ha ottenuto ottime valutazioni e le recensioni sul Market confermano la validità del programma. Passiamo all’analisi puntuale delle sue caratteristiche.

ZDbox – Funzionalità

Appena aperta l’app si accede direttamente alla schermata di controllo, niente fronzoli, uno dei suoi punti forti è la praticità. Si ottiene così la lista delle “sotto applicazioni” presenti.

Screenshots
Screenshots

“Battery Info”: Permette di avere accesso alle informazioni sullo stato di carica del telefono e sull’autonomia. Entrando nella sezione si può anche decidere di disabilitare il servizio (funzione presente per tutte le voci). Mantenendolo attivo c’è la possibilità di impostare l’indicatore di carica residua sulla barra delle notifiche.

“Mobile Traffic”: Restituisce il valore dei dati utilizzati in un dato periodo di tempo e, volendo, li mette in relazione con una soglia impostata manualmente. Comodo per chi, pur avendo una flat, ha una quantità limitata di mb da utilizzare entro determinati periodi.

“Do Not Disturb”: tramite questa scheda si possono pianificare orari in cui modificare i profili audio del telefono. Per chi ha giornate scandite dagli stessi ritmi può essere una funzione molto comoda. Che so, sapendo di essere in ufficio tutti i giorni dalle 9 alle 17, si può configurare il programma affinchè, autonomamente, azzeri tutte le suonerie e attivi la vibrazione. E’ possibile definire più profili, su base oraria o quotidiana, potendo includere singolarmente i giorni della settimana.

“App Lock”: tramite questa funzione si possono proteggere le applicazioni riservate, e i dati a queste associati, tramite password. Non ho mai sentito il bisogno di questa funzione, ma ho notato come in molti forum sia spesso richiesta. Per attivare il blocco basta trascinare le applicazioni all’interno del box appositamente creato. Niente di più facile.

“Task Killer”: è opinione diffusa che i task killer non servano negli smartphone Android. Io credo che nella maggior parte dei casi il sistema operativo gestisca egregiamente la ram, ma può capitare che qualche applicazione sia scritta in modo un po’ superficiale e ci sia la necessità di chiuderla manualmente. In questi casi viene in soccorso il task killer. Generalmente inserisco nella lista degli ignorati tutti i programmi di cui faccio largo uso, e che voglio tenere aperti (per le notifiche push, magari), lasciando fuori tutto il resto (Es. il browser, che sulo mio telefono, inspiegabilmente, non ha il tasto “Esci”). Così sono sicuro di chiudere solamente ciò che non è necessario. La funzione più interessante di questo task killer è il controllo automatico. Si può, infatti, decidere di far agire automaticamente il programma quando spegniamo lo schermo del telefono. Ho trovato questa pecualiarità davvero, davvero comoda.

“Uninstaller”: una semplice interfaccia per disinstallare in modo pratico e veloce le applicazioni che non ci interessano più. Non ha nessuna funzione aggiunta.

“App to SD”: sezione dedicata a chi vuole spostare con un tap le applicazioni nella scheda di memoria. Fornisce anche le informazioni su quei programmi che possono essere trasferiti. Comodo perchè, sebbene si possano ottenere anche dal sistema, il percorso per ottenerle è un po’ macchinoso.

“Cache Cleaner”: serve a liberare la memoria occupata dalla cache dei programmi. L’ho utilizzato in alternativa alla vecchia app che avevo installato ed ha la stessa efficacia, mi pare più che affidabile. E’ indubbiamente una funzione utile per fare periodicamente un po’ di pulizia e soprattutto per chi è sempre a caccia del mb da salvare (purtroppo sono molti i telefoni con capacità di stockaggio limitata).

Come si può notare è ZDbox è veramente un factotum. Al suo interno praticamente girano 8 programmi distinti ma racchiusi in un’unica interfaccia che, nonostante ciò, consumano una quantità irrisoria di Ram e di spazio sul telefono. La comodità di questa soluzione è innegabile e anche a breve termine si può verificarne la praticità. E’ possibile anche inserire, nelle proprie schermate, dei comodi widget con i controlli della connettività 3G, del WiFi, la modalità aereo, la luminosità, il task killer… e altri che si possono scoprire scorrendo la lista dell’applicazione. Consiglio a tutti di dare una possibilità a questa ottima app. Unico neo, per ciò che mi riguarda, l’aumento dei consumi. Credo che nel mio caso specifico possa essere la funzione di “autokill” responsabile del problema, non ho ancora indagato approfonditamente.

Download: ZDbox

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *